CITTA' di VIGEVANO GIA' FUORI DALLA COPPA

Il pareggio non serve

dalla Provincia Pavese del 3 settembre 2018

CITTA' DI VIGEVANO: Amadori, Dalia, Cudicini, Zampiero (16' s.t Ragusa), Lagonigro, Procopio, Brasca (23' s.t Colombo), Lezcano (35' s.t Casula), Chiaia, Regner, Dioh. A disposizione: Bognetti, Bonvini, Bossi, Olivati, Lombardo. Allenatore: Alessandro Polizzotto

GHEDI: Iacovelli, Tura, Provenzano, Bressanelli (31' s.t Martinelli), Perugini, Versaci, Conigliaro (16' s.t Buzzoni), Lonardi, Paghera, Botchway (48' s.t Gaspari), Serlini (23' s.t Pesce). A disposizione: Peroni, Bosetti, Zanotti, Coffetti, Buttini. Allenatore: Avanza

ARBITRO: Aloise di Lodi MARCATORI: Paghera (G) al 36' p.t; Dioh (C) al 24' s.t. NOTE: Ammoniti: Procopio, Lagonigro, Casula, Ragusa (C), Botchway (G).

Il Città di Vigevano impatta 1-1 all'Antona contro il Ghedi e dice addio alla Coppa Italia di Eccellenza. Dopo la sconfitta della scorsa settimana ad Oggiono infatti il pareggio di ieri pomeriggio fa rima con eliminazione.Al Città di Vigevano - ne era consapevole la squadra ducale - serviva obbligatoriamente una vittoria che non è arrivata. A passare il vantaggio nel primo tempo è stata la squadra ospite che ha segnato a dieci minuti dall'intervallo con Paghera, poi nella ripresa i Ducali hanno trovato il pareggio con Dioh, ma il punto conquistato non è stato sufficiente. Il cammino in Coppa del Città di Vigevano si chiude qui, adesso testa al campionato: domenica all'Antona c'è l'esordio nel massimo torneo regionale contro il forte Busto 81.

A. C. F.CITT

______________________________________________________________________________________________

CITTA' DI VIGEVANO ADESSO E' VIETATO FARE ALTRI ERRORI

Con il Ghedi bisogna vincere

dalla Provincia Pavese del 28 agosto 2018

Dopo il buon precampionato disputato - tre vittorie su tre nelle amichevoli disputate - il Città di Vigevano è tornato sulla terra al primo impegno ufficiale, l'esordio in Coppa Italia di Eccellenza è coinciso con la sconfitta di misura (3-2) a Oggiono, in provincia di Lecco. Un risultato che rischia di chiudere anzitempo l'avventura della formazione ducale in Coppa Italia, dal momento che adesso servirà una vittoria nella seconda gara, in programma domenica alle 17 contro i bresciani del Ghedi, ma soprattutto un risultato favorevole nella terza gara tra bresciani e lecchesi. Il Città di Vigevano non ha più in mano il proprio destino, anche se la Coppa Italia rappresenta solo una passerella agostana e una eventuale eliminazione nel girone non farà perdere il sonno alla società biancoceleste. L'obiettivo della formazione vigevanese infatti è quello di ben figurare nel campionato di Eccellenza nel quale, dopo la salvezza ai playout della scorsa stagione, la squadra di mister Alessandro Polizzotto si presenta ai nastri di partenza con ben altri obiettivi. In estate la società è stata protagonista di un buon mercato e dal 9 settembre - giorno dell'esordio in campionato - la squadra cercherà di ottenere risultati e far divertire i propri tifosi. Nella prima gara ufficiale della stagione il Città di Vigevano ha dovuto fare i conti con qualche assenza - mancavano il portiere Bognetti per infortunio, Sarr e Regner per problematiche relative al tesseramento - e nel primo tempo ha subìto il Nibionnoggiono che ha colpito un palo, segnato due gol e sbagliato un rigore, oltre a diverse occasioni da rete sulle quali è stato bravo Amadori a imporsi. La musica è cambiata nella ripresa quando la formazione ducale ha prima accorciato le distanze con Chiaia, poi pareggiato i conti con Brasca. La possibilità di portare a casa almeno un punto sembrava ad un passo, ma proprio allo scadere i padroni di casa hanno segnato il gol del definitivo 3-2 che ha costretto alla sconfitta il Città di Vigevano e forse messo la parola fine anticipata sul percorso in Coppa Italia. --

torna al menu