CITTA' DI VIGEVANO CHE BEFFA, COLPITO AL 90' DOPO LA RIMONTA

dalla Provincia Pavese del 27 agosto 2018

NibionnOggiono: Sinani, Panzeri E., Gambazza (Suardi al 1′ st), Zorlone (Bernasconi al 27′ st), Colombo N. 1993, Perego, Meyergue (Bovis al 35′ st), Baldana, Culla (Tagliabue al 1′ st), Isella, Iori (Donghi al 22′ st). All. Commisso. A disposizione: Ceesay, Manfredda, Panzeri M., Antignano.

Città di Vigevano: Amadori, Olivati (Ragusa al 1′ st), Bossi (Cudicini al 17′ st), Dalia, Lagonigro, Procopio, Colombo N. (Brasca al 31′ st), Lezcano, Chiaia, Dioh, Casula (Bonvini al 22′ st). All. Polizzotto. A disposizione: Frigato, Lombardo, Sidonio, Zampiero.

Arbitro: Lacertosa di Sesto San Giovanni.
Marcatori: Culla al 12′ pt, Culla al 19′ pt, Chiaia al 33′ st, Brasca al 42′ st, Isella al 46′ st.
Note: spettatori 100. Primo tempo 2-0. Calci d’angolo 7-1. Ammoniti Procopio, Panzeri E., Amadori, Suardi. Amadori ha parato un calcio di rigore a Isella al 32′. Recupero 2′, 3′.

Inizia male il percorso in Coppa Italia del Città di Vigevano: la formazione ducale infatti ha perso 3-2 ad Oggiono, in provincia di Lecco, sul campo del Nibionnoggiono. La formazione padrona di casa infatti ha dominato nel primo tempo grazie alle reti messe a segno da Culla, autore di una doppietta nel giro di sette minuti, tra il 12' ed il 17'. Al 36' rigore per i padroni di casa e sul dischetto si presenta Isella, ma Amadoripara. Nel secondo tempo il Città di Vigevano cerca di gettarsi in avanti alla ricerca della rimonta ed i frutti arrivano: alla mezz'ora segna Chiaia ed accorcia le distanze, mentre al 42' è Brasca, subentrato da poco, ad impattare sul 2-2. Ma la beffa arriva nel recupero quando Isella fa 3-2 per il Nibionnoggiono. Domenica alle 17: Città di Vigevano-Ghedi.

Alberto Colli Franzone

torna al menu